Distruggere le certezze, alimentare riflessioni, stimolare dibattito. Theorein è tutto questo: una miscellanea confusa ma ordinata, varia eppure precisa, ironica e impegnata. Un mosaico di reperti di varia umanità, di varia cultura, di vario sapere, una guida all’incertezza dei tempi basata sull’inventiva ma soprattutto sullo studio. I creativi si limitano a rappresentare (male) il mondo e a noi non basta più: noi vogliamo conoscerlo, analizzarlo, capirlo, e fare capire quanto si sbaglia fondando la propria esistenza sulle opinioni di Vice. Nel caos polifonico che è internet, ci impegniamo ad aggiungere l’ennesima opinione non richiesta, con una buona dose di quel fastidio provocato da chi tenta di sezionare l’ovvio e mischiare ciò che si dà per scontato.

Il sito raccoglierà le tessere del mosaico, tutti i contributi dei nostri redattori, frammenti della nostra visione del mondo filtrati dalle arti, dalle scienze e dall’analisi critica, senza pretesa di totalità ma di complessità, di scavo profondo, di ragionata attenzione.
La rivista, invece, sarà periodica e tematica, partirà da uno spunto di riflessione o da una parola chiave per declinarli in sfaccettature, procedendo dal generale ai possibili particolari. Sarà inoltre collegata all’attività del circolo culturale Sputink, che presenterà iniziative come cineforum, mostre, conferenze, inerenti al tema centrale della rivista.

Seguiteci, dunque: ci sarà di tutto. Tranne quello che vi aspettate.